sabato 11 aprile 2009

Ravintola Nili

Ristorante
Valtakatu, 20 96200 Rovaniemi
Tel. +358 400 369669 Fax: +358 16 310102 Web: http://www.nili.fi/
Chiuso: domenica
Orario: continuato dalle 17.00 alle 23.00, a pranzo solo su richiesta e per gruppi
Ferie: //
Coperti: 65+20 in due sale interne
Prezzi: 40/50 euro a persona escluse le bevande
Carte di credito: le principali



Il ristorante si trova a pochi passi dalla via pedonale del centro di Rovaniemi ed è raggiungibile facilmente a piedi o in autobus, mentre per la macchina sono sicura che vicino troverete un parcheggio (non siamo certo in una metropoli!), anche se molto probabilmente sarà ghiacciato! ;-) Per avere un'indicazione più chiara della sua posizione vi dirò che si trova poco dopo all'agenzia di escursioni Lapland Safaris e di fronte alla Artic Safaris, insomma in piena zona turistica.
Eppure, sebbene sembri uno dei tanti specchietti per le allodole, il ristorante ci è stato consigliato dalla padrona del b&b dove alloggiavamo, affermando essere un locale molto buono e rinomato tra i locali, ma senza essere esageratamente caro.
Insomma ancora più convinti decidiamo di andare a prenotare, ma purtroppo ci viene detto che per la sera di Capodanno non vengono effettuate prenotazioni, forse per privilegiare gli abitanti del luogo piuttosto che i turisti, sta di fatto che già pensavamo di trovarci sprovvisti di cena lappone per salutare questo 2008, invece arrivati verso le 20.00 abbiamo trovato un diversi tavoli liberi e siamo stati accompagnati nella saletta più piccola (con circa 20 posti a sedere), decorata come il resto del locale con svariati simboli della cultura lappone: pelli di renna come soffitto, foto in bianco e nero raffiguranti queste zone spettacolari e oggetti vari di uso comune; ovviamente il legno regna dappertutto e rendeva il tutto ancora di più una baita di montagna dove ripararsi dal freddo esterno. Un luogo intimo e speciale che ci ha fatti sentire davvero bene per tutta la serata.

Ma passiamo alla parte più importante di un ristorante, ossia il cibo. Noi abbiamo iniziato con due aperitivi piuttosto alcolici uno di mora artica, l'altro di mirtillo e, anche se con una gradazione davvero molto alta, il sapore dei frutti di bosco era a dir poco impressionante, in più un dettaglio davvero particolare: nel cubetto di ghiaccio era intrappolato un frutto che dava ancora più sapore al tutto. Accompagnava del pane, nero e integrale, con burro salato da far paura per la bontà, il primo cestino era gratis, il secondo invece 4 euro.
Come antipasto abbiamo scelto un misto per minimo due persone a 18,60 euro a testa con tutte le prelibatezze di questa terra estrema: salamino di alce, funghi porcini, renna in svariati modi, salmone affumicato e altri piccoli pesci di fiume, il tutto su un letto d'insalata. Un ventaglio di sapori nuovi davvero indimenticabile, anche se pensavamo qualcosa di più grande visto anche il prezzo.
Come piatto principale (in Finlandia non ci sono primi o secondi, ma solo piatti unici sempre abbastanza sostanziosi) io ho scelto un risotto con funghi porcini servito con un formaggio di capra sopra che, col calore del riso, si scioglieva piano piano, a 16,10 euro; molto buono ma non eccellente, di sicuro il sapore dei funghi era ottimo davvero, come solo quelli che raccolgo io personalmente sanno essere. Elia invece ha scelto a 26,20 euro un piatto dove la renna era cucinata in due modi differenti: lonza brasata e filetto grigliato serviti con patata affumicata, un piatto decisamente da prendere in considerazione, preparato con cura e che ti cataopulta in un mondo diverso, lontano, selvaggio, fatto di caccia, foresta e gelo, in questa pietanza c'è decisamente tutta la Lapponia!
I dolci sono una zona off-limits per chi non ama i frutti di bosco, che riempiono qualsiasi piatto; io ho scelto una torta di cioccolato bianco e ribes rossi, mentre Elia una specie di millefoglie di vaniglia e mora artica (si è scoperto fan di questo frutto del bosco tipico della foresta finlandese), entrambi sugli 8 euro. A dir la verità non ho ricordi precisi di questi dolci per cui probabilmente erano buoni, ma niente che rimanga nella memoria comunque.
Il conto finale è stato di 126,50 euro, comprese le due birre, intorno alle 6 euro l'una. Probabilmente lo troverete un conto folle, purtroppo però invece piuttosto normale per i costi della Finlandia, e comunque è stata una cena che meritava per tutto il contesto: il cibo era tutto di alta qualità, il luogo suggestivo e il servizio al limite dello snervante per la gentilezza e deligenza (il popolo finlandese è molto molto educato, ti dice grazie anche quando sei tu a dover ringraziare!), insomma se passate di lì concedetevi una notte folle e assaggiate la cultura lappone, sia con le papille che con gli occhi, gustatevi tutto perchè mica sta dietro l'angolo questa affascinante terra!

Ah! Semmai doveste passare da quelle parti vi consiglio un'escursione al bagno, sono sicura che rimarrete stupiti, sia per la lavagna subito fuori dove sono scritti messaggi in svariate lingue del mondo, sia per come sono segnalati i bagni femminili e quelli maschili...non vi rovino la sorpresa, fatemi sapere che ne dite! ;-)
È fortemente consigliata la prenotazione, che è possibile eseguire direttamente dal sito internet (in finlandese e in inglese) del ristorante.

Alla prossima ricerca del porcello contento!

Vendo rustico casale a Pico (FR)

Vendo rustico casale a Pico (FR)
con 20000mq di terreno e progetto approvato di demolizione e ricostruzione. Prezzo 90000€ no agenzia. Se interessati contattemi su elia.cuoco@gmail.com