domenica 29 marzo 2009

Venta Cecilia

Trattoria e taperia
Contrada Puerto-Rota KM 5,500, 11500 El Puerto de Santa Maria (Cadiz)
Tel. +34 956 480104
Chiuso: martedì
Orario: continuato dalle 12.00 alle 23:30
Ferie: due settimane a ottobre
Coperti: un centinaio
Prezzi: 20-25 euro esclusi i vini
Carte di credito: le principali



Il locale si trova sulla strada per Rota, poco dopo l'entrata per le urbanizzazioni a nord del Puerto de Santa Maria...se avete difficoltà a trovarlo...bè fatemi uno squillo che vi ci accompagno, essendo a circa un chilometro da casa mia!! ;-))
È leggermente sottoelevato rispetto alla strada e non possiede un vero parcheggio, ma uno spiazzo/stradina di sabbia che putroppo quando piove e quasi totalmente impraticabile...vero è che piove veramente molto poco da queste parti, ma mi pare giusto segnalare questo piccolo neo.

Una volta entrati rimarrete sicuramente un po' spiazzati dalla disposizione del bar ristorante, formato da tante diverse abitazioni: un corridoietto all'aperto, ma riparato con dei giochini per bambini, a destra una sala svago con il biliardo e il calcetto, a sinistra la sala interna e poco più avanti la terrazza, come la chiamano loro, semplicemente un sala all'aperto, ma sempre coperta.
Prima della porta che si apre sul piccolo spazio interno del bar, troverete alcuni tavolini dove è possibile mangiare alcune tapas, ma io vi consiglio di sedervi e mangiare, come tapas non è molto fornito.

La carta del menù è veramente variegata, cosa non un po' insolita qua dato che tendono ad avere sempre poche cose in lista.
Si passa da svariati antipasti come croquetas, pimientos asados, (peperoni fritti davvero ottimi), boquerones (alici) e insalate varie, e un'infinità di secondi sia di carne che di pesce.
Per quanto riguarda la carne meritano una citazione i pinchitos, spiedini di carne speziata veramente ottimi, le albondigas, polpette in sugo tipiche di qua, oltre a diverse varietà di bistecche; tutti i piatti sono sempre abbondanti, ottimi e accompagnati da verdure o patatine fritte.
Il pesce, che io non ne mangio, ma Elia prende sempre, è sempre molto ben fornito di pescado del dia, che viene fatto o sotto sale o alla griglia con ottimi risultati tra i commensali.
La chicca inoltre di questo locale sono i dolci, un attimino più originali rispetto a tutti gli altri locali che abbiamo girato (a parte quelli che costano parecchio): come base tutti hanno il tocino de cielo e il flan (due dolci al cucchiaio simili al creme caramel), ma con interessanti varianti: con yogurt, con biscotto o con Pedro Jimenez, oppure ci sono le creme di fichi e di frutti di bosco o i dolci gelato...certo niente a che vedere con i dolci italiani ma meglio di niente no?

Il prezzo è ottimo, noi abbiamo pagato sempre tra i 20/25 euro a persona con svariati antipasti, secondi e dolci (i primi qua sono solitamente insalate o zuppe...) e nessuno dei nostri ospiti si è mai lamentato.
Un plauso al caposala, attento anche quando c'è un sacco di gente e che spiccica qualche parola in italiano, ha sempre il consiglio pronto e un particolare riguardo nei confronti del cliente...o almeno nei nostri confronti!
Unico neo veramente grosso, qando la sala è piena il chiasso è assurdo, la gente urla, ride sguaiatamente, i bambini giocano...insomma qui troverete tutta la "spagnolità" che di certo non rende questo un locale un luogo dove potrete cenare intimamente con il/la vostro/a compagno/a, più adeguato quindi per una cena tra amici.
Per il fine settimana vi consiglio di prenotare, perchè seppur molto grande, è sempre molto pieno, altrimenti dovete presentarvi presto verso le 20.00-20.30 (per chi non lo sapesse qui si cena dopo le nove!)

Alla prossima ricerca del porcello contento!

venerdì 27 marzo 2009

Cercando il porcello contento...

Vi dice niente questa immagine? Se non vi dice niente andatevi a vedere Ratatuille e tornate... No scherzavo dai! Però pure voi che non avete alcuna cultura disneyana.... Comunque questa figura magra e dalla faccia torva è un critico enogastronomico, il più temuto a Parigi, quello che con un articolo può distruggere la reputazione del miglior ristorante...

Insomma volevo rappresentare quello che sarò in questo blog, ma forse ho un pochino esagerato, anche perchè qui voglio fare una collezione dei ristoranti che vale decisamente la pena provare, una voce del popolo a cui piace la cucina e che non può permettersi di andare al El Bulli ogni fine settimana!
Osterie del mondo vuole essere una copia virtuale e internazionale (perchè le cose o si fanno meglio o non si fanno!!) di Osterie d'Italia: recensioni di locali nel mondo dove poter assaggiare una cucina più o meno tipica a prezzi più o meno ragionevoli, senza nessuna velleità professionistica, ma con semplicità e la voglia di aiutare chi viaggia e ama conoscere la gastronomia tipica.

Così come la copia cartacea nazionale voglio proporre anche io alcuni simboli da associare al ristorante nel caso fosse eccezionale in qualche campo; riservandomi ovviamente di aggiungerne altri, eccovi la legenda:


ECCELLENTI PRIMI PIATTI







ECCELLENTI SECONDI PIATTI (molto probabilmente si tratterà spesso di carne, non amando molto il pesce...comprendetemi sono umana! ;-P)





ECCELLENTE CARTA DEI VINI (varia e con rincari adeguati)








ECCELLENTI DOLCI (in questo sarò rigorosissima, essendo una golosa di prima scelta!)







ECCELLENTE SERVIZIO (non stressante, ma attento, disponibile e cortese)







ECCELLENTE CHEF (il che significa non solo essere bravo nella creazione e presentazione di piatti, ma anche farsi conoscere dai clienti)






PREZZO TROPPO ELEVATO (spesso la buona cucina si paga, ma quando si paga troppo bisogna saperlo in anticipo, ovviamente questo non incide sulla qualità o quantità del cibo)







PREZZO ECONOMICISSIMO (soprattutto in rapporto alla qualità della cucina)





PER TUTTI I GUSTI (adatto a tutti i portafogli e a tutte le bocche, anche i più esigenti qui non avranno nulla da dire)








PER CENA ROMANTICA (angoli speciali per chi cerca l'intimità)




Ed infine ecco a voi il no plus ultra, il simbolino che racchiude tutto c'ho che di meglio si può trovare: qualità, quantità, economia nel cibo e nel vino, guardatelo ora perchè non so se lo vedrete molto spesso: il PORCELLO CONTENTO!

Se vedete il porcello contento, lanciatevi sul telefono e prenotate subito perchè il locale è davvero di quelli da tenere ben a mente e provare più e più volte!
Spero di avervi dato un'idea chiara di quello che intendo fare e se avete qualsiasi domanda, curiosità o proposta, non frenatevi e mandatemi subito un messaggio, in fondo servono a quello no?

Vendo rustico casale a Pico (FR)

Vendo rustico casale a Pico (FR)
con 20000mq di terreno e progetto approvato di demolizione e ricostruzione. Prezzo 90000€ no agenzia. Se interessati contattemi su elia.cuoco@gmail.com